I primi documenti che citano la badia di Campo Majore risalgono all’epoca longobarda (VIII° secolo). La fondazione fu iniziativa dei monaci benedettini e, agli inizi del XII° secolo, l’abbazia raggiunse il massimo splendore. L’abbazia fu saccheggiata e incendiata, insieme all’abitato di Camaiore, per due volte, nel 1315 e nel 1329. In seguito subì una profonda trasformazione assumendo l’attuale aspetto. Vennero aggiunte le due navate laterali, il frontone, l’abside e la travatura a cavalletti del tetto. La chiesa, essenzialmente in stile romanico, è caratterizzata da un paramento murario di pietre squadrate. Ha pianta basilicale, con tre navate coperte con capriate lignee e divise da due file di archi a tutto sesto poggianti su pilastri quadrangolari. Lungo le pareti varie monofore garantiscono l’illuminazione dell’interno. Tra le opere custodite nella chiesa gli affreschi Santa Maria Egiziaca e Madonna della Pietà. Lungo la fiancata dell’edificio si trova la torre campanaria, a pianta quadrata e coronata da merli ghibellini.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Camaiore (LU) – località La Pieve

GPS:

43.9267224, 10.328091599999993

Telefono: