Di origine longobarda, la chiesa faceva parte di un importante monastero, edificato nel IX°-X° secolo dai benedettini e ricostruito nell’XI°-XII° secolo. Oltre alla gestione di “spedali” per poveri e viandanti, l’abbazia sviluppò l’agricoltura e la silvicoltura nei suoi vasti possedimenti. Nel 1538 fu usufruttuario e amministratore perpetuo del monastero Agnolo Firenzuola, uno dei più importanti scrittori del tardo Rinascimento. A lui si debbono i “Dialoghi”, un’opera tesa a descrivere la donna ideale. Nel 1808 il monastero fu soppresso e tutti i suoi beni venduti. La chiesa ha un impianto basilicale a tre navate, con presbiterio rialzato sulla sottostante cripta. All’interno si conservano opere di Giovanni Maria Butteri (1540-1606), allievo di Agnolo di Cosimo, detto il Bronzino. Il campanile fortificato, alto 40 metri, è tipico dell’architettura vallombrosana. Di notevole valore è il chiostro, ristrutturato recentemente. Nell’edificio è pure ubicato il Museo della Badia di San Salvatore, che include anche alcune sepolture di epoca longobarda.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Piazza Agnolo Firenzuola,15 Vaiano

GPS:

43.96688480803432, 11.124198445337129

Telefono: