Un monastero benedettino – il primo in ordine di tempo di tutto il Casentino – fu fondato attorno all’anno 960 d.C. da due eremiti tedeschi, Pietro ed Eriprando. Il monastero si sviluppò velocemente e, nei secoli XI° e XII°, aveva giurisdizione su un vasto territorio. Seguì poi un periodo di decadenza e, nel 1425, fu affidato ai monaci vallombrosani, ma alla fine del XVII° secolo tutti gli edifici erano già in rovina. Nonostante le asportazioni più o meno legali di elementi costruttivi i suggestivi resti permettono di individuare i tratti caratteristici della costruzione originaria, a croce latina, tra cui l’abside, il perimetro murario ed i basamenti delle colonne anteriori.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Talla (AR)

GPS:

43.6012387, 11.787627499999985