Edificata nel 1085, fu affidata ai monaci vallombrosani di Coltibuono e, durante tutto il Medio Evo, fu un importante centro religioso. Nel complesso c’era anche un ospedale riservato ai pellegrini che transitavano lungo la vicina via Francigena (o Romea). Dal XV° secolo iniziò un periodo di decadenza e l’abbazia fu trasferita al monaci cistercensi. Questi vi rimasero fino al 1784, anno della soppressione decretata dal Granduca di Toscana Leopoldo II° Asburgo Lorena. In seguito tutto il complesso fu trasformato in una fattoria agricola. In anni recenti le strutture sono state oggetto di un accurato restauro ed, attualmente, sono utilizzate solo per importanti incontri culturali o cerimonie religiose. La chiesa è in stile romanico, a navata unica. All’incrocio tra navata e transetto è inserita una piccola cupola, protetta esternamente da un tiburio quadrilatero. Gli unici elementi decorativi sono due animali, scolpiti a debole rilievo nella facciata, ed un quadrupede, scolpito all’interno di una lunetta del transetto.

Indirizzo

Il nosto indirizzo:

Sarteano (SI) – località Spineto

GPS:

42.989334219087, 11.870192908826