David_Michelangelo

Città d’Arte, Archeologia e Musei in Toscana

“Ci sono opere del passato, chiese, palazzi, che sono sopravvissute pur cambiando la loro funzione. Questo succede perché ciò che è rimasto non è l’utilità che avevano all’epoca, ma è la bellezza. La bellezza e la poesia sono sopravvissute al tempo…”

Oscar Niemeyer, architetto

Le città d’arte della Toscana contengono un incomparabile patrimonio storico e artistico che ricordano il passato glorioso e gli eventi che hanno trasformato la Toscana in “culla del Rinascimento”, movimento che ha impostato i destini dell’arte nel XVI° secolo. Celebri in tutto il mondo sono le città di Firenze, Pisa, Siena e Lucca ed altri numerosi centri come Arezzo, Carrara, Pistoia, Volterra, San Gimignano, Pietrasanta che custodiscono opere d’arte di inestimabile valore. Sono luoghi affascinanti dove in ogni angolo nasconde un tesoro artistico assolutamente unico.

La Toscana contiene anche importanti tracce di periodi storici più remoti quali necropoli etrusche e reperti di epoca romana. Innumerevoli poi gli edifici risalenti al Medioevo, dalle fortificazioni ai castelli, dalle pievi alle chiese, dai palazzi ai monumenti all’aperto. Dalla nascita del gotico all’epoca del Rinascimento, dallo splendore del Barocco all’incisività dei Macchiaioli e dello stile Liberty: moltissimi i musei che espongono opere pittoriche e scultoree, manufatti di pregio e oggetti un tempo di comune uso quotidiano.

Qui di seguito le più importanti città d’arte da visitare. Per conoscere di più sulle attrazioni e servizi turistici offerti, CLICCARE SUL NOME di ogni città.

CITTA' D'ARTE SUDDIVISE PER PROVINCIA

Palazzio Vecchio - FirenzeStatua di Nettuno in Piazza della Signoria – Firenze

Firenze, Prato e Pistoia

certaldo arteCERTALDO (FI) – borgo storico e patria di Boccaccio

La parte storica dell’abitato, denominata Certaldo Alta, è tutta arroccata su di un colle, raggiungibile tramite una funicolare. È un borgo che ha conservato tutto il fascino dell’epoca medievale, viuzze e vari tipi di costruzioni perfettamente conservati. Gli edifici, le torri e i palazzi, quasi tutti costruiti con i tipici mattoni rossi originali, fanno da contorno ai principali monumenti storici, come la casa del poeta e scrittore Giovanni Boccaccio, nativo della cittadina. Annualmente, nel borgo si svolge “Mercantia“, un colorito festival di artisti di strada.


fiesole teatro romanoFIESOLE (FI) – archeologia etrusca e romana, ceramiche Della Robbia

Nella cittadina è visibile un teatro romano ottimamente conservato assieme ai ruderi di un complesso termale. Altrove si possono vedere porzioni delle mura di difesa, risalenti all’epoca etrusca. Ricco e ben organizzato è il Museo Archeologico che espone reperti etruschi e romani trovati nel territorio. Pregevole e ricco di opere d’are è il Duomo di Fiesole. Nel Museo Bandini c’è invece un’ampia raccolta di ceramiche Della Robbia. Dato che è ubicata su di un colle, da Fiesole si può godere di un bellissimo panorama su tutta la città di Firenze localizzata più in basso.


firenze2FIRENZE  città (FI) – città d’arte

Firenze è indiscutibilmente città d’arte, luogo in cui il bello traspare in ogni cosa. Una stima approssimativa indica che circa il 30% di tutti i beni artistici italiani appartengono alla città. Senza contare che chiese, palazzi pubblici e musei sono quasi tutti all’interno del tracciato della cosiddetta “terza cerchia” di mura (inizio XIV° secolo). Cioè gli anni in cui Dante, Giotto, Arnolfo di Cambio e tanti altri artisti vivevano e lavoravano nella città che, con quasi 100.000 abitanti, era una delle maggiori dell’Europa. Grande attrattiva esercitano i musei, primo tra tutti la Galleria degli Uffizi. Ma non sono da meno le raccolte di Palazzo Pitti, del Museo del Bargello, del Museo dell’Opera del Duomo, della Galleria dell’Accademia (che ospita il David di Michelangelo), del Museo Archeologico, solo per citare le strutture museali più frequentate.

firenze1Considerata una delle più belle città del mondo, ricca di storia e di capolavori, è stata riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Piazza della Signoria con il Palazzo Vecchio, il corridoio Vasariano, il Ponte Vecchio con i negozi di oreficeria sono solo i principali edifici storici di particolare pregio artistico e architettonico della città. Tra gli edifici religiosi spiccano indiscutibilmente il Duomo, la basilica di Santa Croce e quella di Santa Maria Novella. Firenze non è solo la patria del Rinascimento ma una moderna città attrezzata. Anche le attività industriali hanno una forte inclinazione artistica: dalle confezioni di alta moda alle attività manifatturiere dei pellami e del cuoio. In parallelo, nel centro storico, si svolge un commercio fiorente nelle vie del centro, dove sono ubicati i negozi dei maggiori stilisti internazionali. Il turismo è il settore trainante dell’economia cittadina, implementato da manifestazioni fieristiche di prestigio (le rassegne di moda “Pitti”) e congressuali.


montelupo ceramicaMONTELUPO FIORENTINO (FI) – arte della ceramica

Montelupo è una vivace cittadina che ha proseguito la tradizionale produzione di ceramica decorata, affermatasi già nel XV° secolo. L’attività continua attualmente in numerosi laboratori di ceramica artistica, alcuni dei quali vendono direttamente al pubblico. La produzione del passato è visibile nel Museo della Ceramica che racconta la storia dello sviluppo di questo pregevole artigianato dal periodo rinascimentale fino ad oggi ed espone manufatti a partire dal XIII° secolo. La produzione dei vari laboratori viene esposta nel corso della Festa Internazionale della Ceramica, importante appuntamento annuale.


montecatini termeMONTECATINI TERME (PT) – arte Liberty

È un elegante centro termale, noto già nel Rinascimento. Nella cittadina ci sono numerosi e significativi edifici in stile Liberty con molte eleganti variazioni, visibili percorrendo le vie del centro. Montecatini è stata per lungo periodo una località dove si recavano importanti esponenti della società, come principi, nobili, politici, artisti, letterati provenienti da varie parti del mondo. Ancora oggi nel nucleo centrale della cittadina ci sono raffinati locali pubblici e importanti spazi culturali. Gli stabilimenti termali costituiscono un’attrazione a parte.


carmignano arteCARMIGNANO (PO) – archeologia etrusca, villa medicea, Pontormo

Il territorio fu abitato dagli etruschi che hanno lasciato un vasto e importante complesso di necropoli e tombe ubicate all’interno del Parco Archeologico di Carmignano. Sono di particolare pregio la Necropoli di Prato Rosello e il Tumulo di Montefortini. La cittadina è anche nota per la splendida Villa Medicea “La Ferdinanda” (o dei Cento Camini), una delle più belle ville medicee esistenti. Nella pieve francescana di SS. Francesco e Michele è visibile una delle opere maggiori del Pontormo (Jacopo Carrucci), la Visitazione.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Arezzo e Siena

arezzo chiantiAREZZO città  (AR) – arte sacra e oreficeria

Arezzo è una città di origini etrusche, consolidatasi durante l’epoca romana. Importanti tracce sono visibili nel centro storico (l’anfiteatro) e nel ricco Museo Archeologico. Del periodo medievale sono di assoluto rilievo il Duomo, la Basilica di San Francesco con il ciclo di affreschi di Piero della Francesca, la chiesa di San Domenico con il crocifisso ligneo dipinto da Cimabue. Dell’epoca immediatamente successiva l’imponente Fortezza Medicea e il santuario di Santa Maria delle Grazie. Arezzo è famosa per l’oreficeria, artigianato di altissimo livello sviluppato fin dall’epoca etrusca. Ancora oggi sono prodotti gioielli unici e di grande qualità artistica. Periodicamente si svolgono due importanti fiere dedicate all’oro: OroArezzo e la Biennale d’Arte Orafa.


cortona etruscoCORTONA (AR) – arte etrusca e artigianato di qualità

È un borgo medievale ottimamente conservatosi all’interno di mura di origine etrusca. Al periodo medievale risalgono la Fortezza del Girifalco, il Convento Francescano Le Celle (con la cella di San Francesco) e l’affascinante abbazia di Farneta di stile proto-romanico. Il Museo della Civiltà Etrusca è uno dei più importanti in Toscana tra quelli dedicati alla grande civiltà. Altrettanto attraente è il Parco Archeologico di Cannaia. Nella cittadina ci sono numerosi atelier e negozi di artigianato artistico.


san gimignano arteSAN GIMIGNANO  (SI) – la città delle torri

La cittadina è immediatamente riconoscibile da lontano per le numerose alte torri. Nel Medio Evo erano la residenza di famiglie che gareggiavano nella costruzione della casa-torre più bella o più alta, segno di potere e ricchezza. Delle 72 storicamente accertate attualmente ne rimangono 15. San Gimignano fa parte dell’elenco dei patrimoni dell’umanità stilato dall’UNESCO. L’importante periodo medievale è visibile in numerose chiese e in quattro musei principali, dove sono esposti anche importanti oggetti di epoca etrusca.


montepulciano arteMONTEPULCIANO (SI) – arte e vino

È un’attraente cittadina che ha conservato le caratteristiche di borgo medievale ed è racchiusa da tre cerchi di mura, costruite nel XIV° secolo. A questo periodo appartiene il Palazzo Comunale, uno delle più pregevoli edifici civili della Toscana. Lo sviluppo in epoca rinascimentale è confermato da tre notevoli costruzioni religiose, prima tra tutte il Duomo. Nello stabilimento termale di S. Albino vengono sfruttate le proprietà curative delle acque e fanghi. La viticoltura risale all’epoca etrusca e la produzione di vino continuò per tutto il Medio Evo. Nel XVI° secolo l’eccellente prodotto accompagnava i pasti di papi e nobili. Il Vino Nobile di Montepulciano DOCG è uno dei vini rossi toscani più apprezzati a livello internazionale.


colle val d'elsa arteCOLLE DI VAL D’ELSA (SI) – vetro e artigianato del cristallo

I primi documenti che attestano la produzione di oggetti in vetro risalgono al 1331. I manufatti in cristallo favorirono lo sviluppo della cittadina a partire dal XVI° secolo. Infatti Colle Val d’Elsa era definita la “Boemia d’Italia” mentre attualmente è conosciuta come “Città del Cristallo”: il 15% di tutta la produzione mondiale e oltre il 95% di quella italiana. Il Museo del Cristallo illustra la storia della produzione, iniziando con alcuni reperti di età medievale, seguiti dalle origini della produzione nel XIV° secolo. Quindi è ampiamente documentato il ruolo delle fabbriche nel XIX° secolo. Numerose sono le aziende e i laboratori artistici di produzione di oggetti in cristallo con vendita diretta.


pienza artePIENZA (SI) – la città perfetta – urbanistica rinascimentale

La cittadina è un vero gioiello architettonico, riconosciuto dall’UNESCO patrimonio culturale dell’umanità. Pienza deve tutto a Papa Pio II°, che trasformò il piccolo borgo natio in una vera perla architettonica. La cittadina è un esempio di primo piano di progettazione urbanistica del Rinascimento Italiano, merito dell’architetto Bernardo Gambarelli, meglio conosciuto come Rossellino. Nella piazza centrale si possono ammirare il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Borgia e il Palazzo Piccolomini e, lungo la strada principale, molti palazzi quattrocenteschi.


siena piazza campoSIENA  città (SI) arte medievale, pitture, musei

La città è universalmente conosciuta per il ricco patrimonio architettonico e artistico. Il centro di Siena è Piazza del Campo, attorniata da edifici del XIII° secolo riccamente decorati. Tra tutti spicca il Palazzo Comunale, su cui svetta la Torre del Mangia. Il Duomo (o Cattedrale di Santa Maria Assunta), edificio di bellezza straordinaria, ha una ricchissima decorazione marmorea sul pavimento e pregiate opere d’arte. L’Ospedale di Santa Maria della Scala è un altro gioiello architettonico, recentemente divenuto un grande polo museale. Notevolissimo il valore di quanto esposto nei numerosi e diversi musei della città

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Grosseto e Livorno

orbetello arteORBETELLO  (GR) – Etruschi, Romani, Spagnoli

L’attrazione maggiore della cittadina è il Museo Archeologico, dove sono concentrati i più significativi reperti etruschi e romani del territorio. Nella zona è altrettanto interessante il borgo di Talamone, attorniato da numerose torri di guardia, di cui quella più notevole è la Torre Talamonaccio. Ancora più importante è il sito archeologico di Cosa, ubicato nella parte più alta di Ansedonia, dove è stata riportata alla luce un’intera città etrusca e romana. Molti reperti sono esposti nell’annesso museo. La vicina Tagliata Etrusca, notevole opera di ingegneria risalente al periodo etrusco-romano, è un canale che fu scavato nella roccia viva.


pitigliano artePITIGLIANO (GR) – la città scolpita nel tufo

È un caratteristico borgo, unico nel suo genere, interamente adagiato su uno sperone di tufo. Pitigliano, di certe origini etrusche, è segnalato come uno dei borghi più belli d’Italia. Il centro è solcato da tre strade intersecate da una fitta rete di vicoli. Il sottosuolo è un intrico di gallerie, cantine e cunicoli in buona parte risalenti all’epoca etrusca. Tra le costruzioni più monumentali il Duomo, l’elegante Palazzo Orsini e l’Acquedotto Mediceo. La cittadina è il maggior centro del Parco Archeologico “Città del Tufo”. Nei dintorni ci sono vaste aree archeologiche, numerose necropoli e le cosiddette “vie cave”. Pitigliano è conosciuta anche come “Piccola Gerusalemme” per una comunità ebraica che ha lasciato importanti testimonianze risalenti al XVI° secolo.

Lucca, Massa Carrara e Pisa

pietrasanta sculturaPIETRASANTA (LU) – arte del marmo e del bronzo

Tra il 1516 e il 1528 Michelangelo Buonarroti si recò spesso a Pietrasanta per acquistare marmi. Con tali premesse non stupisce che la cittadina sia un centro d’importanza internazionale per la scultura del marmo e del bronzo, punto d’incontro di artisti provenienti da tutto il mondo, al punto tale da essere stata ribattezzata “La Piccola Atene”. Numerose sono fonderie che realizzano opere di noti scultori come Mitoraj, Sterling, Botero. Nell’abitato ci sono numerose gallerie e laboratori che organizzano mostre di richiamo internazionale. Alla scultura sono pure dedicate due importanti esibizioni permanenti: il Museo dei Bozzetti e Parco Internazionale della Scultura Contemporanea.


lucca chieseLUCCA città (LU) – arte religiosa

È una città di grande rilevanza artistica e culturale. Particolarmente diffusa è l’architettura religiosa al punto tale che Lucca è anche conosciuta come “città dalle 100 chiese”, di stile romanico, rinascimentale e barocco, alcune delle quali di particolare pregio. Il Duomo (Cattedrale di San Martino) è meta di pellegrinaggio per la presenza del Volto Santo, ritenuto l’autentico ritratto di Cristo. Nella sagrestia della cattedrale è collocato il celebre sarcofago marmoreo di Ilaria del Carretto, realizzato dallo scultore Jacopo della Quercia nel 1406. Il centro storico, rimasto sostanzialmente intatto, è completamente circondato da un anello di possenti mura lungo oltre 4 chilometri. All’interno numerosi palazzi e 130 tra torri e campanili, tutti di notevole valore. Molti e tutti importanti i musei della città.


carrara marmoCARRARA (MS) – arte del marmo

È da tempo conosciuta per l’attività di estrazione e lavorazione del marmo bianco. Già nel I° secolo a.C. i Romani iniziarono a estrarre il pregiato minerale. In epoca imperiale funzionavano a pieno ritmo tre grandi cave: il Colosseo era interamente rivestito di marmo proveniente dalle Alpi Apuane. Michelangelo Buonarroti veniva di persona a selezionare i blocchi per le sue creazioni. L’economia della città, giustamente considerata “capitale internazionale del marmo”, si basa principalmente sull’industria e sul commercio di tutte le varietà. Al minerale sono anche dedicate due strutture espositive: il Museo del Marmo e il Museo della Scultura. Numerosi sono i laboratori artigianali dove si può osservare da vicino la tecnica di scultura e acquistare pregevoli oggetti che nascono dalle abili mani degli artigiani.


pisa artePISA città  (PI) – arte sacra –  patrimonio dell’umanità

È una delle città più conosciute al mondo per la grande e incomparabile Piazza dei Miracoli. La “Torre Pendente” ne è l’elemento più caratteristico, ma condivide l’inestimabile valore architettonico e artistico con il Duomo (Cattedrale di Santa Maria), il Battistero di San Giovanni e il Camposanto. Per l’eccezionale livello artistico, il complesso è riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Di grande valore anche il grande numero di opere di arte sacra contenuto nelle due maggiori strutture espositive, il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo delle Sinopie. Il centro storico della città contiene molti altri edifici religiosi e civili di valore.


volterra alabastro VOLTERRA (PI) – arte dell’alabastro

Quasi completamente racchiusa dentro le mura, la cittadina ha conservato l’aspetto medievale ed è ancora possibile percepire l’atmosfera del glorioso passato, iniziato con gli Etruschi. Le mura, le porte medievali, La Fortezza Medicea, le numerose chiese (prima tra tutte il Duomo), le case-torri, il Parco Archeologico e il Museo Etrusco e le caratteristiche “balze” costituiscono un insieme straordinario e irripetibile. La lavorazione artistica dell’alabastro è uno dei mestieri più antichi, un’attività artigianale di altissimo livello che esporta dappertutto opere d’arte. Numerosi sono i laboratori dove si possono osservare gli abili artigiani al lavoro e dove si possono acquistare direttamente pregevoli manufatti.

PATRIMONI UNESCO IN TOSCANA

tsl-pisa2Piazza dei Miracoli – Pisa (PI)

Salva

Centri storici e ville patrimonio UNESCO

In Toscana ci sono sette luoghi che sono stati dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Sono i centri storici delle città di Firenze, Siena, Pienza e San Gimignano, la Piazza dei Miracoli a Pisa, il territorio della Val d’Orcia e numerose ville medicee. Qui di seguito queste bellezze toscane che hanno meritato l’ambito riconoscimento dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.

firenze_duomoCentro Storico di FIRENZE (FI)

Zona: Area fiorentina
Tipo: città d’arte

Firenze è stato il primo sito toscano ad essere designato Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1982. Infatti la città, considerata  “Culla del Rinascimento” e di eccezionale contenuto architettonico e artistico, è tradizionalmente regina delle arti, cenacolo di cultura, del pensiero e anche della stessa lingua italiana. Una stima approssimativa indica che circa il 30% di tutti i beni artistici italiani sono concentrati nella città. Tra le molte magnificenze spiccano il Duomo, Piazza della Signoria con il Palazzo Vecchio, il corridoio Vasariano e il Ponte Vecchio. Innumerevole la quantità di musei della città, tra cui primeggiano la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Museo dell’Opera del Duomo.


piazza duomoPiazza dei Miracoli a PISA( PI)

Zona: Area pisana
Tipo: piazza storica (XI°-XIV° secolo)

La Piazza del Duomo, comunemente denominata “Piazza dei Miracoli”, è famosa a livello mondiale per l’eccezionale concentrazione di monumenti artistici di assoluta rilevanza. Contiene alcuni veri capolavori dell’architettura romanica: la Torre Pendente, il Duomo, il Battistero e il Camposanto. Lo stile “romanico pisano” debuttò proprio con la costruzione della cattedrale e si diffuse rapidamente in altre zone della Toscana. Tutti gli edifici religiosi della piazza sono legati da una sorta di percorso mistico: il Battistero è la nascita, la Cattedrale è la vita nella sua complessità, la Torre Pendente è la crescita accompagnata da difficoltà, il Cimitero è la morte. Nella piazza sono ubicati anche il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo delle Sinopie. La Piazza dei Miracoli è stata riconosciuta patrimonio dell’umanità nel 1987.


san gimignano2Centro Storico di SAN GIMIGNANO (SI)

Zona: Val d’Elsa (Provincia di Siena)
Tipo: borgo medievale (XIV° secolo)

San Gimignano è universalmente famosa per le torri medievali che svettano sull’abitato e che le hanno valso il soprannome di “Manhattan del Medioevo”. Per la caratteristica architettura del centro storico, che mantiene intatto l’aspetto trecentesco, la cittadina è stata dichiarata patrimonio dell’umanità nel 1990. Il borgo è ancora quasi completamente racchiuso dalle mura risalenti al XIII° secolo. Affacciate sulle piazze e sulle strade principali ci sono numerose torri e case-torri dell’antica aristocrazia mercantile e finanziaria, tutte strutture notevoli per aspetto esteriore e per stato di conservazione.


piazza del campo1Centro storico di SIENA (SI)

Zona: Area senese
Tipo: città d’arte (XIII°-XV° secolo)

La città è universalmente conosciuta per il suo ingente patrimonio storico, architettonico, artistico, paesaggistico e per la sostanziale unità stilistica dell’aspetto urbano, in larga parte di epoca medievale. L’UNESCO ha conferito il riconoscimento di Patrimonio dell’Umanità nel 1995. Piazza del Campo, centro geografico della città, è, oggettivamente, una delle più belle piazze del mondo. Il centro storico di Siena contiene altre meraviglie architettoniche quali il Palazzo Comunale con l’annessa Torre del Mangia, il Duomo, l’Ospedale della Scala, altri importanti edifici religiosi, raffinati palazzi nobiliari. Notevole la quantità di musei ed eccezionale il loro contenuto di opere d’arte di tutti i tipi.


peunza5Centro Storico di PIENZA (SI)

Zona: Val d’Orcia (Provincia di Siena)
Tipo: città d’arte (XIII° – XV° secolo)

La cittadina è un vero gioiello architettonico, riconosciuto dall’UNESCO patrimonio culturale dell’umanità nel 1996. Pienza deve tutto a Papa Pio II°, che trasformò il piccolo borgo natio in una vera perla architettonica. La cittadina è un esempio di primo piano di progettazione urbanistica del Rinascimento Italiano, merito dell’architetto Bernardo Gambarelli, meglio conosciuto come Rossellino. Nella piazza centrale si possono ammirare il Duomo, il Palazzo Comunale, il Palazzo Borgia e il Palazzo Piccolomini e, lungo la strada principale, molti palazzi quattrocenteschi.


parco valdorcia1VAL D’ORCIA (SI)

Zona: Val d’Orcia (Provincia di Siena)
Comuni: Castiglione d’Orcia, San Quirico d’Orcia, Montalcino, Radicofani

La Val d’Orcia, tutta in Provincia di Siena, ha ricevuto il riconoscimento dell’UNESCO nel 2004 per la bellezza dei paesaggi e dei panorami che hanno ispirato molti artisti durante il Medioevo. Il paesaggio è costituito principalmente da un territorio di tipo collinare con forme dolci e incisioni poco accentuate, denominate “crete”, e vegetazione variegata. Include località e monumenti di importanza storica e artistica quali la Rocca di Tintinnano a Castiglione d’Orcia, la Fortezza di Montalcino, la Fortezza di Radicofani, Bagno Vignoni e Bagni San Filippo. Inoltre vari musei, tra cui spiccano il Museo Civico e Diocesano d’Arte Sacra e il Museo del Vetro a Montalcino, il Museo Diocesano a Pienza.


Villa Medicea La FerdinandaVille e giardini medicei

In ordine cronologico – anno 2013 – le ville e i giardini medicei sono l’ultimo riconoscimento con cui l’UNESCO ha premiato la Toscana. In totale sono ben 14 siti, tra ville e giardini ubicati in località diverse che sono state dimore dei Medici, sopratutto dei granduchi. Le ville medicee sono quasi tutte edifici rurali venuti in possesso alla famiglia Medici tra il XV° ed il XVII° secolo e quindi trasformati in lussuose residenze. Oltre che luoghi di piacere e svago, le ville erano anche “regge temporanee” e centri amministrativi e operativi delle aree agricole circostanti.

Qui di seguito, l’elenco completo delle ville riconosciute come patrimonio mondiale.

Castello del Trebbio (Scarperia e San Piero – FI)
Villa di Cafaggiolo (Barberino di Mugello – FI)
Villa di Careggi  (Firenze – FI)
Villa Medici di Fiesole (Fiesole – FI)
Villa di Castello (Firenze- FI)
Villa di Poggio a Caiano (Poggio a Caiano – PO)
Villa della Petraia (Firenze – FI)
Palazzo Pitti e Giardino di Boboli (Firenze – FI)
Villa di Cerreto Guidi (Cerreto Guidi – FI)
Palazzo di Seravezza  (Seravezza – LU)
Giardino di Pratolino (Vaglia – FI)
Villa La Magia (Quarrata – PT)
Villa di Artimino (Carmignano – PO)
Villa del Poggio Imperiale (Firenze – FI)

 

MUSEI D'ARTE E SITI ARCHEOLOGICI SUDDIVISI PER PROVINCIA

arte1Museo di Palazzo Vecchio – Firenze (FI)

Salva

Firenze, Prato e Pistoia

Musei di Firenze città

Galleria degli Uffizi

  • Corridoio Vasariano
  • Gabinetto Disegni e Stampe

 

Galleria dell’Accademia

  • Museo degli Strumenti Musicali

 

Complesso di Palazzo Pitti

  • Galleria Palatina
  • Appartamenti Monumentali
  • Galleria d’Arte Moderna
  • Museo degli Argenti
  • Galleria del Costume
  • Giardino di Boboli
  • Museo delle Porcellane
  • Museo delle Carrozze

 

Museo Nazionale del Bargello

Museo di San Marco

Cappelle Medicee di San Lorenzo

Museo Archeologico di Firenze

Museo dell’Opificio delle Pietre Dure

Museo Davanzati

Museo di Orsanmichele

Museo del Bigallo

Museo Bardini

Cappella Brancacci

Casa Buonarroti

Casa di Dante

Museo Horne

Museo Marino Marini

Museo dell’Opera del Duomo

Museo dell’Opera di Santa Croce e Cappella de’ Pazzi

Palazzo Medici Riccardi

Museo Salvatore Ferragamo

Museo di Santa Maria Novella

Museo Stibbert


Musei nei dintorni di Firenze

Casa di Boccaccio (Certaldo)
Museo di Arte Sacra (Certaldo)
Museo Civico di Palazzo Pretorio (Certaldo)

Casa di Leonardo da Vinci (Vinci)
Museo Ideale Leonardo da Vinci (Vinci)
Museo Leonardiano (Vinci)

Area archeologica (Fiesole)
Museo Bandini (Fiesole)

Museo Archeologico e della Ceramica (Montelupo Fiorentino)

Museo dei Ferri Taglienti (Scarperia e San Piero)

Museo di San Casciano (San Casciano in Val di Pesa)

Museo Masaccio (Reggello)

BEGO-Museo Benozzo Gozzoli (Castelfiorentino)
Museo di Santa Verdiana (Castelfiorentino)

Casa natale del Pontormo (Empoli)
Museo della Collegiata di Sant’Andrea (Empoli)

 


Musei di Pistoia città

Museo Civico
Centro di Documentazione Giovanni Michelucci
Museo della Cattedrale
Museo Diocesano
Museo del Ricamo
Museo Marino Marini
Fondazione Pistoiese Jorio Vivarelli

 


Musei di Prato città

Museo Civico
Museo dell’Opera del Duomo
Museo di Pittura Murale
Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci
Museo del Tessuto


Musei nei dintorni di Prato

Villa Medicea (Poggio a Caiano)
Museo Archeologico (Carmignano)

Arezzo e Siena

Musei di AREZZO città

Casa Vasari
Museo Archeologico Statale “Gaio Cilnio Mecenate”
Museo Diocesano d’Arte Sacra
Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna


Musei nei dintorni di Arezzo

Antiquarium Nazionale (Sestino)

Museo Michelangiolesco (Caprese Michelangelo)

Museo Civico (Sansepolcro)
Museo della Vetrata (Sansepolcro)


Musei di SIENA città

Museo Civico
Museo dell’Opera Metropolitana del Duomo
Pinacoteca Nazionale
Palazzo delle Papesse – Centro di Arte Contemporanea
Santa Maria della Scala


Musei nei dintorni di Siena

Museo Civico e d’Arte Sacra, (Colle di Val d’Elsa)
Museo del Cristallo (Colle di Val d’Elsa)

Museo Civico (San Gimignano)
Museo Diocesano (San Gimignano)
Spezeria di Santa Fina, Museo etrusco e Galleria d’arte moderna (San Gimignano)
Museo SanGimignano1300 (San Gimignano)

Museo di Palazzo Corboli (Asciano)

Museo d’Arte (Chianciano Terme)

Museo di Arte Sacra della Val d’Arbia (Buonconvento)

Parco Sculture del Chianti (località Pievasciata- Castelnuovo Berardenga)

Grosseto e Livorno

Musei di Grosseto città

Museo Archeologico e d’Arte della Maremma
Museo d’Arte Sacra della Diocesi di Grosseto


Musei nei dintorni di Grosseto

Museo Civico Archeologico “Isidoro Falchi” (Vetulonia)

Raccolta d’Arte di Palazzo Nerucci (Castel del Piano)

Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma (Follonica)
Pinacoteca Civica (Follonica)

Museo Archeologico di Saturnia (Manciano)

Antica falegnameria (Massa Marittima)
Museo Archeologico (Massa Marittima)
Museo degli Organi Santa Cecilia (Massa Marittima)
Museo di Arte e Storia delle Miniere (Massa Marittima)
Museo di arte sacra e Collezione d’arte contemporanea (Massa Marittima)

Mostre permanenti della Fortezza Spagnola (località Porto Santo Stefano – Monte Argentario)

Museo Archeologico Nazionale di Cosa (località Ansedonia – Orbetello)
Museo Archeologico (Orbetello)

Museo Archeologico all’aperto “Alberto Manzi” (Pitigliano)
Museo Civico Archeologico (Pitigliano)
Museo Diocesano di Palazzo Orsini (Pitigliano)
Percorso ebraico: museo ebraico, sinagoga e ghetto (Pitigliano)

Museo Archeologico di Portus Scabris (località Puntone di Scarlino – Scarlino)

Museo del Medioevo e del Rinascimento (Sorano)
Polo Museale di Sovana (Sorano)

Giardino dei Tarocchi (Capalbio)

Giardino di Daniel Spoerri (Seggiano)

 


Musei di Livorno città

Museo Civico “Giovanni Fattori”
Museo Mascagnano
Museo Ebraico Yeshivà Marini
Casa-museo di Amedeo Modigliani


Musei nei dintorni di Livorno

Museo Archeologico del territorio di Populonia (Piombino)
Museo Diocesano (Piombino)
Museo del Castello e della Città di Piombino (Piombino)
Collezione privata Gasparri (località Populonia – Piombino)

Lucca, Massa Carrara e Pisa

Musei di Lucca città

Museo Nazionale del Fumetto e dell’Immagine
Museo Nazionale di Villa Guinigi
Museo di Palazzo Mansi


Musei nei dintorni di Lucca

Museo Archeologico Comunale (Camaiore)
Museo d’Arte Sacra (Camaiore)

Museo Archeologico (Pietrasanta)

Palazzo Mediceo (Seravezza)

Area Archeologica di Massaciuccoli (Massarosa)

Museo “Ugo Guidi” (Forte dei Marmi)
Museo della Satira e della Caricatura (Forte dei Marmi)

 


Musei di Massa città

Museo Diocesano di Arte sacra


Musei di Carrara

Museo Civico del Marmo di Carrara
Collezioni dell’Accademia di Belle Arti
Cava-museo di Fantiscritti (località Colonnata)
Museo della Scultura


Musei nei dintorni di Massa Carrara

Museo delle Statue stele lunigianesi (Pontremoli)
Museo Diocesano (Pontremoli)

Museo di San Caprasio (Aulla)

Museo della Stampa “Jacopo da Fivizzano” (Fivizzano)

 


Musei di Pisa città

Camposanto Monumentale
Museo dell’Opera del Duomo
Museo delle Sinopie
Museo Nazionale di Palazzo Reale
Museo Nazionale di San Matteo
Museo Nazionale degli strumenti per il calcolo


Musei nei dintorni di Pisa

Museo Nazionale della Certosa Monumentale (Calci)
Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa (Calci)

Museo delle Arti e dei Mestieri della Toscana (Sasso Pisano)
Casa Museo “Gualerci Nicola” (Sasso Pisano)

Museo delle Miniere (Montecatini Val di Cecina)

Museo della Geotermia (Larderello)

Museo “F. Baldinucci” e Castello dei Vicari (Lari)

Museo di Icone Russe “F. Bigazzi” (Peccioli)

Museo Piaggio “Giovanni Alberto Agnelli” (Pomtedera)

Museo etrusco Guarnacci (Volterra)
Pinacoteca e Museo Civico (Volterra)
Museo Diocesano di Arte Sacra (Volterra)
Palazzo Incontri-Viti (Volterra)
Ecomuseo dell’Alabastro (Volterra)